Diagnosi energetica strumentale non distruttiva degli edifici

Diagnosi energetica strumentale non distruttiva degli edifici

260,00 + IVA

Il corso ti consentirà di conoscere e approfondire l’utilizzo degli strumenti di diagnosi energetica, dei software per la simulazione del comportamento energetico e termoigrometrico di edifici storici e le diverse alternative progettuali specifiche per intervenire sul patrimonio culturale.

Saranno trattate in particolare le tematiche legate alla cultura della conservazione e della sostenibilità ambientale, con particolare attenzione alla legislazione europea e nazionale, alle tecniche di diagnosi energetica strumentale, agli interventi di risanamento energetico dell’involucro
edilizio, del sistema impiantistico e dell’integrazione di fonti energetiche rinnovabili.

 

Categoria: Tag:

Il corso mira a formare i tecnici operanti nel settore del restauro, del risanamento e della riqualificazione del patrimonio edilizio storico, secondo i criteri di sostenibilità ambientale e di efficienza energetica.

Elenco delle lezioni (come è suddiviso il corso)

» 1. Diagnosi energetica strumentale degli edifici
» 2. Prove diagnostiche distruttive e non
distruttive

» 3. Esame visivo: competenze del diagnosta e procedure operative
» 4. Esame visivo: esempi applicativi
» 5. Analisi termografica a raggi infrarossi: principi fisici e strumenti tecnici
» 6. Analisi termografica a raggi infrarossi: campi applicativi e procedure operative
» 7. Analisi termografica a raggi infrarossi: involucro edilizio
» 8. Analisi termografica a raggi infrarossi: impianti
» 9. Blower door test: strumenti e tecniche
» 10. Blower door test: esempi applicative
» 11. Analisi sonica
» 12. Analisi termoiflussimetrica
» 13. Analisi debolmente invasive

TORNA SU

Provider P-Learning srl
Codice evento CNA007072017192841T01CFP01200
Materiale didattico Video lezioni realizzate da P-Learning
N° moduli didattici 13
Durata 12 ore
Test di apprendimento Sono previsti test intermedi di verifica dell’apprendimento, di norma a fine modulo e un esame finale (test a risposta multipla).
Certificato CFP Si può scaricare e/o stampare dopo aver:

• concluso il percorso formativo entro la scadenza del corso;

• superato tutti i test di apprendimento, considerati validi se l’80% delle risposte risulta corretto;

• compilato il questionario obbligatorio di valutazione del corso.

A conclusione del video corso ci prendiamo noi cura di caricare i crediti acquisiti sul portale informativo Im@ateria. Siamo sempre a tua disposizione anche in chat per qualsiasi esigenza sulla normativa CFP.

N.B. Per ottenere il certificato CFP è necessario attivare, svolgere e completare il corso entro e non oltre 6 mesi dalla data di acquisto.

Se hai bisogno di crediti CFP per l’anno corrente, completa il corso entro il 31 dicembre 2017. In caso contrario puoi ultimare il corso nel 2018.

L’attestato verrà inviato via mail il giorno stesso del superamento del test finale di apprendimento.

Elena Lucchi

Laureata con lode in Architettura nel 2000 presso il Politecnico di Milano. Dal 2004 è Dottore di Ricerca in “Tecnologia e progetto per la qualità ambientale a scala edilizia e urbana” presso il Politecnico di Milano.

Per la ricerca svolta nella Tesi di Dottorato ha ricevuto il premio internazionale Europa Nostra 2004.

Ha ottenuto il Diploma di Master in “Servizi Educativi per il Patrimonio Artistico, dei Musei Storici e di Arti Visive” presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano specializzandosi in educazione ambientale. Ha frequentato diversi corsi di Formazione permanente presso il Politecnico di Milano.

Dal 2013 è Senior Researcher presso EURAC – Accademia Europea di Bolzano, dove si occupa di efficienza energetica dell’edilizia storica a scala edilizia e urbana.

Dal 2000 al 2013 ha svolto attività di ricerca presso il Politecnico di Milano su diagnosi energetica, tecniche strumentali di valutazione energetica e ambientale e riqualificazione energetica degli immobili esistenti, con particolare attenzione al patrimonio storico.

Su questi temi ha partecipato a diversi progetti di ricerca finanziati dall’Unione Europea (3ENCULT, EFFESUS, AIDA, Sinfonia, Banca Europea degli Investimenti, ENFORCE, CulturALP), dallo Stato Italiano (FARB, PRIN, MIUR), da Fondazioni (Fondazione Cariplo, Sistema Navigli scarl), enti pubblici (Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comuni lombardi) e da aziende private (Assicurazioni Generali, Fiera Milano, FILCA Cooperative).

Su questi argomenti ha vinto anche premi e borse di studio a carattere internazionale (European Union Prize for Cultural Heritage “Europa Nostra Award 2004) e nazionale (2008 – Borsa di Studio della Provincia di Milano per il “Supporto alla specializzazione di giovani ricercatori nell’attività di valorizzazione della ricerca e di trasferimento tecnologico”, 2010 – Borsa Lavoro per il progetto “Donne al Lavoro in Ricerca Scientifica e Sviluppo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Diagnosi energetica strumentale non distruttiva degli edifici”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica GRATIS EBOOK