Project Management

Project Management – tecniche e strumenti

180,00 + IVA

DESTINATARI: Architetti
DURATA CORSO: 8 Ore
MODALITÀ DI FRUIZIONE: On-line
VISIBILE SU: PC | Tablet | Smartphone
PIATTAFORMA: P-Learning
INCLUDE: attestato CFP a fine corso
CREDITI FORMATIVI RICONOSCIUTI: 8 CFP Architetti

Il corso è realizzato da P-Learning ed erogato in partnership con Accademia Tecniche Nuove.

Per ottenere l’attestato CFP è necessario attivare, svolgere e completare il corso entro e non oltre il 31/12/2017.

GUARDA L’ANTEPRIMA GRATUITANOVITÀ!

 

COD: project Categoria: Tag:

OBIETTIVI PROFESSIONALI

  • Il percorso formativo è dedicato a tutti coloro che si occupano della gestione dei progetti, gestione organizzativa e coordinamento aziendale. I ruoli specificatamente interessati sono quindi: progettisti, assistenti e capi commessa, manager funzionali, titolari di piccole e piccolissime imprese operanti per commessa (imprese di servizi, di costruzione, di impiantistica, ecc.) e tutti coloro che sono coinvolti nel raggiungimento di obiettivi di progetto.

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Un corso articolato, che presenta strumenti e tecniche facilmente recuperabili per esigenze di contenuto o di metodo, spiegate con grande chiarezza e finalizzate alla gestione dei progetti.

    Il corso si sviluppa sulle principali fasi del project management e consente l’acquisizione delle conoscenze dei tools di progettazione (Project Charter, Project Plan, diagrammi di Gantt, WBS, ABS, PBS, WP…) e di metodi di controllo economico quali l’Earned Value Analysis, anche attraverso lo sviluppo di semplici e pratici esempi..

ANTEPRIMA GRATUITA

Guarda la presentazione del corso Project Management

DOMANDE & RISPOSTE

  • Perché comprare questo corso?

  • Il corso è equivalente ad un intervento formativo di tre giornate d’aula, sviluppato su 47 lezioni on-line sui temi fondamentali del Project Management, affiancato da efficace e costante servizio di mentoring. Unitamente all’acquisizione di tali competenze, il corso è utile al riconoscimento di crediti formativi obbligatori per Architetti.

  • Che durata hanno i video?

  • Il corso dura 8 ore. I contenuti del corso sono video lezioni. Si possono scaricare le dispense alle fine di ogni modulo. Alla fine di ogni modulo ci sono i test.

  • Cosa rende unici i video corsi rispetto altri canali di formazione?

  • I video corsi consentono di impostare da soli il proprio ritmo di apprendimento: la formazione online è dunque perfettamente compatibile con l’agenda lavorativa del professionista.

  • Quante volte posso vedere il video corso?

  • Puoi accedere al corso on-line 24 ore su 24, 7 giorni su 7, entro e non oltre il 30/06/2017. Il corso è corredato di dispense, materiali didattici aggiuntivi ed altre informazioni utili all’approfondimento del tema trattato. Non importa dove ti trovi: con una semplice connessione internet, l’aggiornamento professionale diventa a portata di click.

  • Con quale dispositivo accedo al video?

  • Le video lezioni sono fruibili da qualsiasi dispositivo connesso ad internet. Potrai vedere le lezioni su PC, Mac, Tablet, iPad e anche da Smartphone (Android e iPhone iOS) Non verrà mai richiesta l’installazione di alcun software. I video sono perfettamente compatibili con i più diffusi browser per la navigazione in internet (Chrome, Internet Explorer, Safari, Firefox, Opera).

  • Quanti crediti CFP ottengo con questo corso?

  • Il corso è accreditato per 8 crediti formativi. Per ottenere l’attestato CFP è necessario attivare, svolgere e completare il corso entro e non oltre il 31/12/2017.

  • Chi è l’ente che eroga l’attestato e riconosce i crediti?

  • I corsi sono realizzati da P-Learning, ente di formazione riconosciuto dal CNAPPC per l’erogazione di formazione accreditata. A fine corso sarà rilasciato l’attestato, stampabile dal sito internet, e i dati del corsista saranno comunicati al CNAPPC per il riconoscimenti dei crediti.

  • Come faccio ad avere conferma che il corso sia effettivamente valido ai fini dell’accreditamento?

  • I corsi sono inseriti nell’offerta formativa nazionale sul portale per i crediti formativi dell’albo nazionale CNAPPC (iM@teria). Puoi verificarlo cercando i corsi con il nome dell’ente P-learning nel catalogo Formazione del portale iM@teria.

  • Quali sono i requisiti per il superamento del corso?

  • Bisogna aver visto almeno una volta per intero tutte le lezioni del corso, e aver superato 80% delle risposte dei test. Non ci sono limiti di tentativi per il superamento dei test.

  • Come sono fatti i test del corso?

  • I test sono con risposte vero/falso e a risposta multipla. Troverà un test alla fine di ogni modulo. Sono previste 8 domande per ogni ora di corso con un massimo di 10/15 domande per test.

TORNA SU

 

PROJECT MANAGEMENT – TECNICHE E STRUMENTI

» 1. Introduzione

» 2. Termini e definizioni

» 3. I macroprocessi per la gestione del progetto

» 4. Introduzione alle fasi di progetto

» 5. Il ruolo del Project Manager

» 6. Il Project Manager nelle nostre aziende

» 7. Le competenze di base di un Project Manager

» 8. Come esercita controllo nel progetto il PM?

» 9. Le fasi di progetto sulle quali il PM è attivo

» 10. I modelli organizzativi

» 11. La struttura a matrice

» 12. La struttura a task force

» 13. Struttura sistemica

» 14. Presentazione team di progetto e
organizzazione

» 15. Project charter

» 16. Dal project charter alla pianificazione

» 17. La Work Breakdown Structure (W.B.S.)

» 18. Cosa è la WBS

» 19. Quali obiettivi si pone la w.b.s.

» 20. Come si realizza una W.B.S.

» 21. Il work package

» 22. Il work package nei progetti

» 23. La necessità di scomporre

» 24. La WBS Dictionary

» 25. Quali sono i limiti della WBS

» 26. Il Network Di Progetti

» 27. La pianificazione

» 28. Le stime di durata

»29. Come Migliorare L’accortezza delle stime

»30. Distinzione tra impegno e durata

»31. Dalle stime di durata al Gantt

»32. Tecniche di pianificazione reticolare

»34. La pianificazione reticolare – Percorso critico

»35. Esercitazione Pert

»36. Complessità dei reticoli logici

»37. Il concetto di vincolo

»38. Quali nessi tra vincolo di processo e vincolo di
progetto?

»39. Catena critica Introduzione

»40. Catena critica variabilità

»41. Perché andiamo in ritardo

»42. Il conflitto del project manager nella stima di
durata delle attività?

»43. Esempio catena critica

»44. Buffer Management

»45. Conclusioni

Provider P-Learning Srl
Codice evento CNA008082017192000T01CFP00800
Materiale didattico Video lezioni realizzate da P-Learning
N° moduli didattici 45
Durata 8 ore
Test di apprendimento Sono previsti test intermedi di verifica dell’apprendimento, di norma a fine modulo e un esame finale (test a risposta multipla).
Attestato CFP Si può scaricare e/o stampare dopo aver:

• concluso il percorso formativo entro la scadenza del corso;

• superato tutti i test di apprendimento, considerati validi se l’80% delle risposte risulta corretto;

• compilato il questionario obbligatorio di valutazione del corso.

A conclusione del video corso ci prendiamo noi cura di caricare i crediti acquisiti sul portale informativo Im@ateria. Siamo sempre a tua disposizione anche in chat per qualsiasi esigenza sulla normativa CFP.

N.B. Per ottenere l’attestato CFP è necessario attivare, svolgere e completare il corso entro e non oltre il 31/12/2017. L’attestato verrà inviato via mail il giorno stesso del superamento del test finale di apprendimento.

Diego Bettazza

Laurea in Ingegneria Gestionale nel 2007 all’Università degli Studi di Brescia.

Dopo pochi anni dall’avvio del percorso formativo universitario coglie un’importante opportunità per la sua esperienza lavorativa e professionale. Supportato da un’azienda attiva nel settore dell’eProcurement coltiva fin dai primi anni un interesse particolare per la gestione dei progetti, in diversi ambiti dell’organizzazione. Il connubio università – esperienza professionale gli consentono di approfondire diversi approcci metodologici con particolare riferimento alla Teoria dei Vincoli (o TOC) e ai sistemi di pianificazione e controllo della produzione.

Nel tempo, la laurea in ingegneria e una nuova esperienza professionale come consulente in ambito direzionale gli consentono di diventare responsabile operativo di molti progetti di implementazione del metodo TOC in aziende di medie dimensioni.

È docente riconosciuto dai principali istituti di formazione per l’insegnamento della Teoria dei Vincoli e relativamente a tematiche di organizzazione aziendale, project management e time management.

Oggi collabora con Project Group Srl, società di consulenza di direzione e organizzazione aziendale, accreditata da Regione Lombardia per attività di formazione, indicata come “caso” nazionale nella implementazione di strumenti innovativi per la gestione della conoscenza

Giovanni Renzi Brivio

Dopo la laurea in Ingegneria Meccanica svolge la sua prima esperienza lavorativa presso Europa Metalli SpA come Responsabile di un progetto di Miglioramento Continuo e successivamente come Responsabile Qualità e infine come Responsabile Produzione. Durante questo periodo si forma alle tematiche Lean seguendo corsi tenuti dai principali esperti internazionali dei quali sperimenta le teorie in ambito produttivo.

L’esperienza lavorativa e le caratteristiche personali lo orientano presto verso la libera professione di consulente di Direzione e Organizzazione Aziendale.
Dagli anni ’90 sviluppa importanti progetti riguardanti l’applicazione delle tecniche Lean e avvicina una metodica nuova relativamente al miglioramento delle performance organizzative, denominata “Teoria dei vincoli”.

Attualmente è Presidente e Socio di maggioranza di Project Group Srl, (www.projectgroup.it) società di consulenza di direzione e organizzazione aziendale oramai venticinquenne, accreditata da Regione Lombardia per attività di formazione, indicata come “caso” nazionale nella implementazione di strumenti innovativi per la gestione della conoscenza. Attraverso Project Group ha fatto nascere una start- up operante nel settore della formazione a distanza (e-learning), P-Learning Srl (www.p-learning.com), della quale è Amministratore.
Dal 1995 è membro permanente della Commissione “Servizi” dell’Ente di Unificazione Nazionale Italiano, UNI; partecipa ai lavori della corrispondente Commissione Europea per la standardizzazione nel settore “servizi”.
È stato ed è docente presso associazioni di categoria e altre strutture formative relativamente a tematiche di organizzazione aziendale e gestione delle risorse umane. È in continua collaborazione con altre strutture professionali e istituzionali per la produzione di strumenti innovativi di gestione della conoscenza e delle competenze.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Project Management – tecniche e strumenti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *